Vedere l'articolo

Le lampade a LED sono tutte uguali?

Le lampade a LED sono tutte uguali?

E' vero che a parità di potenza tutte le lampade a LED generano lo stesso livello di illuminamento e che quindi sono tutte uguali? E poi è vero tutto ciò che si dice sui LED rispetto alle comuni lampade a incandescenza e alogene? Sono proprio queste domande che ci hanno spinto a realizzare un semplice quanto esaustivo test.

Memori dell’esperienza nel campo fotovoltaico in cui la S.E.I. S.r.l. si è da sempre proposta come “cavia” per i suoi clienti: vedi rapporti di prova su moduli fotovoltaici commerciali ed impianto pilota fotovoltaico da 20kWp, si è voluto proseguire su questa linea anche per la commercializzazione di prodotti illuminanti a LED.
Da circa cinque anni a questa parte siamo impegnati nella realizzazione di lampioni stradali fotovoltaici stand alone a LED e da circa tre anni un paio di ingegneri interni si occupano costantemente di ricerca e sviluppo per la realizzazione di barre e faretti a LED rigorosamente customizzati, per illuminazione interna , parallelamente proponiamo alla nostra clientela lampadine a LED provenienti dal mercato asiatico con lo scopo di ridurre drasticamente i consumi elettrici ( principalmente domestici ), ma è proprio intraprendendo questa attività di acquisto e rivendica che ci siamo accordi delle grosse differenze qualitative esistenti tra vari prodotti posti in commercio, qualità, che guarda caso, è solitamente legata in modo direttamente proporzionale al prezzo d’acquisto ( prezzo alto qualità elevata ).
Abbiamo pertanto deciso di realizzare una piccola “sala prove” in cui eseguire test di varia natura su lampadine prese personalmente dai nostri clienti su bancarelle di mercatini locali o in piccoli negozi della zona, o acquistate da S.E.I. S.r.l. direttamente in Asia.
Per completezza abbiamo anche testato le reali differenze tra le lampade a incandescenza, quelle a risparmio e quelle a LED, questo solo per confermare ciò che spesso si sente dire in giro sui LED anche se frequentemente esagerato.

Di seguito riportiamo i primi interessanti e significativi risultati di detti test:

PRIMA CONSIDERAZIONE:

La nostra prima esperienza di acquisto di lampade a LED è coincisa con la richiesta di fornitura di alcuni prodotti proposti da un fornitore di Shenzhen che da mesi riempiva la nostra casella di posta elettronica con messaggi pubblicitari e con prezzi decisamente bassi rispetto a quelli circolanti sul mercato, la consegna a mezzo nave è avvenuta indicativamente in 4 settimane, i risultati delle prove sono state drammatiche:
Su una decina di lampade da 11W con filetto E27 la metà non si sono mai accese mentre un altro paio si sono spente definitivamente dopo circa 48 ore di funzionamento; un faretto con attacco MR16 da 5W è andato letteralmente in fumo dopo circa 6 ore dall’accensione, un tubo a LED T8 lungo 600mm dopo una ventina di accensioni e spegnimenti non ha più dato segni di vita.

SECONDA CONSIDERAZIONE:

Memori di questa esperienza negativa abbiamo deciso di rivolgerci ad un amico che risiede a Shanghai il quale dopo avere eseguito qualche indagine ci ha segnalato un paio di aziende che abbiamo provveduto immediatamente a contattare e a testare con altrettanti ordini di loro prodotti a LED, i prezzi comunicatici non erano decisamente superiori rispetto a quelli del fornitore di Shenzhen, il particolare con uno il rincaro era dell’ordine del 15% mentre per l’altro del 20%, nello stesso periodo un cliente ci ha consegnato una lampadina presa in un negozio cinese locale e ci ha chiesto di testarla, l’immagine qui a fianco si riferisce a tale test: Tutte e 3 le lampadine sono da 6W con attacco E27, la prima lampadina a sinistra è quella del cliente; si possono notare i 3 led da 2W posizionati all’interno la luce non particolarmente uniforme e dopo un paio di ore di funzionamento si sono manifestate preoccupanti variazioni di cromaticità dal bianco all’azzurro o come si può notare nella foto a sfumature violacee. Quella centrale e del fornitore con rincari più contenuti, che non abbiamo inserito nel nostro catalogo VIRDEMLUX semplicemente perché le varie tonalità di luce ci sembravano o troppo fredde nella versione 5.000°K o troppo gialle nella versione 4.000°k , ma non abbiamo notato variazioni del colore luminoso anche dopo parecchie ore di funzionamento. Quella a destra è del fornitore più caro, l’abbiamo inserita a catalogo come prodotto VIRDEMLUX, sia per le tonalità riscontrate sia per l’affidabilità dimostrata.

 

TERZA CONSIDERAZIONE:

Per avere un quadro il più chiaro possibile sul discorso qualità dei LED abbiamo realizzato un semplice test con un luxmetro digitale per verificare se anche in questo caso poteva esserci una differenza significativa di luminosità tra una lampada e l’altra. Ancora una volta i risultati hanno segnalato una netta differenza tra le diverse lampade a parità di potenza consumata. Le foto che riportiamo sono relative a lampade da 9W, la prima è di bassa qualità e ovviamente non abbiamo inserito questo prodotto nel nostro catalogo, la seconda di media qualità l’abbiamo inserita come prodotto economico ma comunque valido e la terza di alta qualità inserita come lampada un po’ più cara ma sicuramente migliore delle altre testate, sia come tonalità di luce emessa che come livello di illuminamento raggiunto. Di seguito potete trovare le foto con i relativi livelli di illuminamento misurati dal luxmetro a una distanza costante di un metro dai vari corpi illuminanti.

QUARTA CONSIDERAZIONE:

Come ci si poteva aspettare il test di confronto tra LED e le vecchie lampade ci ha confermato la possibilità di un notevole risparmio di energia a parità di illuminamento. Inoltre siamo stati in grado di stabilire la correlazione il più possibile esatta tra la potenza di una lampada tradizionale una a risparmio e una a LED, infatti per raggiungere circa lo stesso livello di Lux di una lampada a incandescenza da 60W è necessaria una lampada a risparmio da circa 20-23W e una lampada a LED da 9W di buona qualità, e sottolineo di buona qualità. Mentre una lampada a LED da 9W di alta qualità può arrivare a sostituire una 70W a incandescenza con un sensibile abbassamento dei consumi energetici e degli sprechi.

CONCLUSIONI:

La conclusione più ovvia e scontata è quella che le lampade a LED sono veramente più efficienti rispetto alle lampade a filamento e anche rispetto alle lampade a risparmio energetico, ma la conclusione che a mio avviso può sorprendere è quella che le lampade a LED a partià di potenza non sono tutte uguali, quindi state attenti a chi non specifica il livello di luminiosità della lampada o a chi rimane molto vago nelle descrizioni dei prodotto oppure rischiate di rimaere "scottati".

Guarda il video del test:

Posted in: Prodotti
Actions: E-mail | Permalink |